24/09/14

So sorry.

E quindi, fino a un po' di tempo fa, cantavo e suonavo, ma principalmente per cazzi miei e mi dava quasi fastidio/imbarazzo farmi ascoltare anche dalla ragazza del momento. Finchè non sei arrivata tu e pensavo che meritassi di sentire la voce di questo stronzo, ma solo perchè era una cosa bella da fare, era un momento eccezionale da vivere tra un orgasmo e l'altro.
Grazie.
Ora non me ne frega più nulla e canto davanti a chiunque, tanto nessuno ti ascolta, nessuno conosce le canzoni, che importa?
Sono tutti ubriachi e giocano a carte per bere ancora di più. Ridono tutti, questi brasiliani sono troppo avanti. E' un'altra mentalità: ballano, sorridono, cazzeggiano, sembra stiano sempre a fare festa. Poi per sbaglio scopri che qualcuno fa medicina, qualcuno fa ingegneria. Io non mi fiderei mai di un dottore perennemente fatto, ma come si fa a non amare quel ragazzo?
Saranno le tre ormai, il tavolino è pieno di posaceneri stracolmi e strani vini e un milione di lattine di birra, un tizio si è chiuso in bagno e non riesce ad uscire e noi da dietro gli facciamo il tifo "GIRA LA CHIAVEEEEE!", ma lui non capisce perchè è in un universo parallelo. Dopo dieci minuti esce e io ed amici ci premiamo con una pasta al tonno notturna. Non possiamo coinvolgere i brasiliani perchè sono troppi e abbiamo solo mezzo chilo di pasta. Allora chiudiamo la porta della cucina e cuciniamo quasi in silenzio. Non che ce ne sia bisogno dato il casino nell'altra stanza. Addirittura apparecchiamo la tavola in modo serio, mettiamo anche la tovaglia e finalmente è pronto. Mangiamo come degli indemoniati in fame chimica e, mentre restiamo immobili a cercare di non morire e a far assestare lo stomaco con tutta la roba più il fumo che c'è dentro, ci troviamo a guardare la scena surreale di un brasiliano che entra in cucina barcollando e sorridendo che apre uno scaffale, prende una tazza e la infila sotto il lavandino. Ovviamente non si accorge di aver riempito il bicchiere più del dovuto e dopo due passi finisce tutta l'acqua per terra. Sembra scosso per un attimo. Poi riprende a sorridere e dice "sorry, so sorry!" e di nuovo ripete il procedimento: tazza, lavandino, acqua. Penso in un millisecondo "non ce la farà neanche stavolta.", e infatti...
Cade di nuovo l'acqua e lui ancora "sooooo sorry", con una cadenza lenta impigliata sul "so". Noi stiamo immobili con un sorriso da fattoni, non abbiamo neanche i neuroni per scoppiare a ridere.
Lui esce dalla stanza, va in bagno, prende il primo asciugamano che trova e torna a pulire per terra, ripetendo il mantra "so sorry so sorry so sorry". A quel punto mi piego in due dal ridere e non mi riprendo più.



15/09/14

Tu li hai persi e io li ho ritrovati.

Read this.

Io non capisco. Ma forse non c'è nulla da capire.

C'è ancora gente che appena si scopa una, avvia la relazione su facebook con tremila mi piace annessi.
Starò diventando vecchio. Starò indagando troppo a fondo nelle vite degli altri, scoprendo cose come il fatto che quel mio amico gay quasi dichiarato è amico del tuo ex. E mi piace pensare che ti ha mollato perchè finalmente ora se lo può prendere in culo in santa pace, quel glabro ragazzo. Non sarebbe neanche la prima volta che succede.

Ho comprato un vino rosso per dividerlo con qualcuno, poi ho aperto il frigo e ci siamo guardati, lui mi squadrava gli occhi, io l'etichetta, ed ho deciso che se c'è uno stronzo che si merita quel vino, quello sono io. Perciò non te lo offro, anche se sei seduta sul mio letto con quella faccia da stronza e le unghie conficcate nella mia schiena. Non volevo neanche uscire e mi hai fregato.

Vibro, bevo, mi tremano le mani come uno spastico. Smettere di fumare, smettere di godere, smettere di sognare. E' questo periodo di mezzo che mi frega. Quei pochi che mi credevano, ora non hanno il coraggio di farlo. Tutti in casa, tranquilli e impauriti, rintanati per non avvicinarsi a me.

"a quante ragazze hai detto la stessa cosa?"
"ma tu lo dici a tutte."
"te la darò, ma a metà."

No, ferma. Che cazzo vuol dire?

Ti butto emozioni come dicaprio ti butta soldi in the wolf of wall street. Te le conto anche. Esagero perchè non c'è più tempo. Non me ne frega nulla di calcolare, pensare, applicarmi seriamente su quello che dovrei fare.
E ricorda: tutto questo paga.

Tutto questo paga quando smetti di credere alle stronzate che il tuo ego ti vuole propinare: quella bella e falsa sensazione di alta moralità che hai quando ti guardi allo specchio e non ti sei scopato quella figa che te la voleva dare perchè..."a casa c'è la mia ragazza". Beata gioventù.





You are not the guy. You're not capable of being the guy. I had a guy, but now I don't. You are not the guy.