14/06/13

C'è un eremita del cazzo in ognuno di noi.






Non mi importa se fa male.

Mi spiace, ragazzo, ma ci sei cascato. Ci sei cascato, ti sei fatto fregare. Sei stato gabbato, ma non ti affligere, zio, non sei il primo. E' capitato ad altri.
Ti sei fatto gabbare.
Tu pensavi che sarebbe stato ok dire la verità. Certo, tutti apprezzano la sincerità. Ancora, ancora questi pensieri del cazzo ad una certa età? La verità non deve essere conosciuta. E non usare scuse del cazzo, non ti crediamo.

Quando si tradisce si è sempre ubriachi, e certo. Tutti ubriachi. C'è qualcuno che scopa da sobrio? Fatemelo sapere. Riportiamo le testuali parole, o simili:

"eh no, ma sai, ti assomigliava, PENSAVO FOSSI TU"

Cristo, ragazzo, mi fai morire dal ridere. TI ADORO.

"è stata colpa dell'alcol"

Se sono finito dentro ad un'orgia spettacolare in cui ho goduto come un maiale.
Ragazzo, sei un idolo.
Colpa dell'alcol. Sei un fenomeno.
Sei me? Peggio.

Non è mai colpa dell'alcol, la verità è che le donne sono tutte troie, ma il fatto che siano tutte troie implica che non lo sia nessuna: è la loro natura essere in quel certo modo che noi, poveri maschi, definiamo "troie dai pompini lini". Mentre noi, noi abbiamo le nostre colpe: ovunque ci tira il cazzo andiamo a colpire. C'è poco da fare.

Quando una cessa vuole dartela dirai "no, guarda, sono fidanzato" e ti sentirai anche un figo perchè sei una persona dalla grandissima moralità.
Moralità cosa?
AHR AHR.
Fammi ridere.

Appena viene una più fattibile del normale, le salti addosso e te la trombi in macchina, a casa tua, a casa sua. Non hai ritegno e non vuoi averlo. Dopotutto, cosa te ne frega? Non dare conto a nessuno.



Non porti limiti, figlio di puttana, MAI PORSI LIMITI. Non funziona così.
Davanti a tutti ci sei sempre tu.
Ricordalo.
Ricordalo quando non riceverai la giusta fiducia o il giusto rispetto dalla tua donna angelicata del cazzo. Quando lei crederà ad altri e non a te. Ricordati queste parole e pensa a vivere la tua vita perfetta, come te la sei immaginata.
Non farti fermare da nulla.
Non fare discorsi come "sai, ora ho una famiglia e quindi..."
"sai ora ho un figlio e quindi..."

"sai, dobbiamo sposarci e quindi..."

Limiti.
Sono solo limiti alla tua felicità.
Fottitene e investi tutti con il tuo carro armato.
Fottitene.

Ti sei fatto fregare. Per cosa? Per una figa qualsiasi?
Per una qualsiasi che per dimostrati di essere la migliore ha dovuto farsi vedere nuda davanti a tutti?
Eri geloso, ragazzo?
E poi cos'hai fatto?
Hai inculato una troia qualsiasi per rifarti? Le sei venuto addosso? Titjob? Titfuck? Queste puttanate qui?
Hai fatto bene.

Io ti capisco, tu non mi leggerai, ma io ti capisco.
Non fare cazzate ora, non provare a recuperare ora. Non c'è nulla da recuperare. Non dirle quelle stronzate che usiamo noi come "sai, nessuno mi ha mai dato niente, ho dovuto sempre LOTTARE per avere un briciolo di dignità, ho lavorato, sto lavorando, volevo vederti, etc.", no, no. Fregatene.
Non esiste nulla che meriti la nostra attenzione perenne. Siamo molto più avanti.

Non hai capito un cazzo. Io non ti penso, non sei tu nei miei pensieri. E neanche nei miei post, smettila di farti mille flash come "oh, guarda quel post era su di me! COSA NE PENSI?", ne penso un cazzo.
Stai calma, nessuno ti caga a parte stronzi pelati.

Sì, dico a te, troia, no, non tu, quella dietro. Sì, sì, tu, sei la troia ufficiale.

Non hai capito un cazzo, lo ripeto. Renditi conto di non aver capito un cazzo.
Perciò non presentarti in strada a dire "questo è pazzo, questo è malato", non è così. Sono altri i malati, ad esempio i ciccioni che fanno la fila per scopare le tue membra esposte. Ciccioni di merda. Ahr ahr.

Stiamo divagando, torniamo a te ragazzo. Anzi, torniamo a te ragazza.
Sai qual è il problema?
La moralità, il rispetto, la sincerità.

Questi sono i problemi. I problemi sono quando tu pensi "e va bene, da oggi in poi mi comporterò bene", NO. NO.

Non ha senso, non buttare il tuo tempo nel cesso in questo modo. Non ti fidare, risolvi il problema alla radice: non ti fidare. Non ti fidare neanche di te stesso.
Non dare fiducia, non dare rispetto.
Tutti hanno qualcosa da nascondere e lavoreranno duro per nascondertelo.

Non esiste nulla di vero, qualcuno dovrà pur sapere la verità, ma tu non la saprai mai. Allora mettiti in una posizione difensiva, fai capire che non potrai essere attaccato. Fai capire che non hai problemi di personalità e che hai le palle al contrario di altri.

Sfida il mondo, combatti, LOTTA. Lotta per sempre e quando sarai morto, deceduto, tre metri sotto terra o in una bara qualsiasi  in un cimitero buco di culo, almeno avrai la coscienza di essere sempre stato coerente con te stesso e godrai per l'infinità del tempo.
E gli altri stronzi ti guarderanno dal basso e penseranno "però, questo figlio di puttana ci ha fregati tutti" e tu sarai lì: a goderti il nero più nero del tutto.



A FLUTTUARE NEL NULLA SAPENDO DI ESSERE IL MIGLIORE.

Nessun commento:

Posta un commento