03/03/11

Genus numquam perit.





In bel ritardo, causa internet che ha pensato bene di fare una passeggiata insieme alle donne che manifestavano, vi rilascio un pezzo di articolo tratto dalla rivista per soli palestrati "x-men" (men è inteso al singolare). E' risaputo che evito di parlare di qualcosa che possa lontanamente essere accostata alla politica, per manifesta impreparazione probabilmente, ma questa volta spero di non esserci andato troppo vicino. Comunque a parlare non sono io, ma un noto giornanalista.


Se non ora, quando?

[...] "Se non ora, quando?", chiedono le donne indignate, e la mia risposta, dopo l'ampia sintesi delle loro ragioni di cui riepilogo in breve i punti cardine ( [...] ) è:

Durante la fellatio ad esempio.

Voi direste ad una donna che è una completa idiota e che manifesta senza motivo, bensì per la semplice consuetudo, scusate il latinismo, di seguire chi ha più fascino e inventiva di lei (salvo poi pensare parole velenose riguardo chi possiede un minimo di capacità in più), quando la suddetta ha tra le labbra, superiori, la vostra fava?
Io non correrei il rischio, l'effetto rigatone causato dai cosiddetti "soffoconi pericolosi" (utile ricordare qui l'atroce storia di xiang, nome di fantasia, che fu tamponato in macchina mentre gioiva passivamente di un po' di sano sesso orale da parte dell'amante segreta e tragicamente si ritrovò mezzo cazzo nella bocca della concubina, con tanto, ma veramente tanto sangue in giro. senza contare che la moglie venne a sapere il tutto) è un problema psicologico per la maggior parte degli uomini dai 15 ai 55 anni (tutto dipende dalla maggiore o minore voglia di richiedere un soffocone alla vergine di primo pelo). Tutto ciò lede la loro autostima e li pone davanti all'atroce dubbio alternativo "glielo dico che mi ha appena scheggiato la cappella?" o "lo schiaffo sulla guancia destra o sinistra?" (scelta questa chiaramente dettata da influenze politiche).
[...] ricordando che il dolore di una donna si misura in pacchetti di fazzoletti. [...]
Perciò concludo le sessanta righe concessemi dicendo:
le donne hanno dei diritti, quando, e solo quando, sono in grado di poterti ledere il diritto all'orgasmo.

Gino Miso



Un difensore dei diritti delle donne.



Ineccepibile direi, l'unica cosa che mi permetterei di aggiungere è che ci vuole un tocco di novità nella scena politica italiana: un gay dev'essere scoperto sotto un paio di scrivanie, o in un paio di segreterie, a dare prestazioni sessuali in cambio di un posto come segretario\assessore\al governo, quello che volete voi.
E dopo aver portato all'orgasmo il suo futuro datore di lavoro deve cantare l'inno alla virilità, il cui ritornello consta delle seguenti parole:
Questo è il giorno del MASSACRO, per il maschio è il giorno SACRO.




Holy shit!



Infine, poichè gli ultimi post sono stati abbastanza gradevoli e graditi (da me), mi permetto di scazzare con la posta dei fan, "i cricetini".


Caro blasfemo, tu che ti credi il dio di questo mondo, tu che osi criticare l'arte cristiana e bestemmi senza sosta, tu che sei, semplicemente sei, sostansa dei giorni miei una persona abietta e priva di morale, svergognata e vergognosa da tutti i punti di vista, sappi che un giorno ti pentirai amaramente e ti autocrocifiggerai per le tue blasfemie.
(abelardo22 da aosta)

Caro abelardo, so bene che un giorno mi pentirò di tutti i miei peccati (e inoltre dovrò avere molto tempo per rifletterci e richiamarli tutti alla mente) e so altrettanto bene che un giorno mi autocrocifiggerò. Sì, ma con i diti.
E su questa frase puoi sindacare quanto vuoi, ma il fatto è che ieri mi sono masturbato e ho casualmente perso ogni forza ironica.


Caro urno1, "caro", parola grossa, ma io sono una persona molto gentile e ammetto le mie limitatezze ogni volta che posso, non mi piace molto parlare di me, come quella volta in cui sono salito sul palco installato dal comune di acitrezza per rispondere ad una domanda del tizio della quinta fila, ma sto divagando. Il punto è che tu sei solo un bambino che non capisce un cazzo di niente, non perchè tu non possa capire un cazzo, ma perchè ti manca l'esperienza. Secondo dei miei calcoli, e subdole supposizioni, (so usare gli aggettivi, visto, neh?) la tua età si aggira tra i 12 ed i 14 anni. Perciò smettila di crederti un sagace conoscitore del mondo, quando l'unica cosa che fai la sera è guardare le iene di nascosto. Ahahah, non ci sono post sulla tua infanzia perchè ci sei ancora dentro, solo io l'ho capito tra i venti-venticinque lettori abituali? Aprite gli occhi, ragazzi.
(oronzo32)
p.s.: cosa fai stasera a parte segarti nello sgabuzzino?


Caro oronzo, le accuse che mi muovi sono vaghe e fuorvianti, ma su una cosa ci hai preso: ho dodici anni e mezzo (quasi) e mi piace discutere di argomenti imponenti perchè sono il più basso di tutta la mia classe (prima media). Non potrai, però, dirmi che scrivo male per la mia età, ma hai ragione anche sul fatto che non writo (mi piace l'inglese) mai about la mia infanzia. E allora sfato subito questo tabù\taboo. I miei genitori amano raccontarmi questo aneddoto: ero piccolo, non ricordo esattamente l'età, diciamo 3\4 anni, e una volta (giuro di non ricordarmi veramente nulla), ribadisco, da piccolo, ho avuto torto! Sinceramente non ho mai creduto a queste dicerie e ho sempre pensato che i miei volessero percularmi, ma insistono con i loro dettagli e dicono di ricordare bene loro. Chissà, magari il mio biografo ovvierà al problema e deciderà se è la solita leggenda sulle persone famose o la banale verità.

p.s.: mi sego fuori dallo sgabuzzino, perchè sono un ribelle.



Caro urno1, complimenti per il blog, ti amo e ti adoro. Una piccola curiosità innocente: vorrei solo sapere perchè, spesso e volentieri, sei molto sintetico. Non che ci sia nulla di male, per mostrati la mia benevolenza ti invito ad una partita di risiko a casa mia. Offrirò anche delle bruschette. Con affetto.
(norton da caltanissetta)

Caro norton, sono sintetico per un semplice motivo: mi odieresti, in caso contrario, per il tempo che ti farei perdere. Perciò evito. Non sei l'unico che ha queste malsane domande da pormi, anche qualcun'altro mi ha già posto la stessa domanda, ma è ora sepolto sotto il cavalcavia più vicino. Perciò evita.
Purtroppo devo declinare l'invito, il problema è che mi hanno espulso dall'ultimo torneo di risiko perchè avevo le gambe pelose. Ora, appena tocco un risiko, mi denunciano.

2 commenti:

  1. Io invece ho già 13 anni.
    Sono grande ormai.

    RispondiElimina
  2. 13 e mezzo, l'avevo capito dividendo il 27 in due parti.

    RispondiElimina